Latina, altro stalker da tenere a distanza: picchiava la convivente per costringerla al matrimonio

La seconda sezione della Squadra Mobile di Latina ha eseguito a carico di un nigeriano di 29 anni, residente nel capoluogo, un ordine di divieto di avvicinamento alla casa famigliare e alla compagna. Il provvedimento del giudice Pierpaolo Bortone è arrivato al termine degli accertamenti svolti dalla Polizia, relativi alle indagini coordinate dal procuratore aggiunto Carlo La Speranza per un ennesimo caso di stalking. Vittima questa volta una giovane donna, convivente del nigeriano, che ha subito maltrattamenti, lesioni ed estorsioni, poste in essere in più circostanze dal nigeriano, anche per costringerla a contrarre matrimonio al fine di ottenere la cittadinanza italiana. Stanca della situazione la donna ha avuto il coraggio di rivolgersi alla Polizia.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti