Bassiano, il primo giorno dopo le elezioni

E’ iniziata con uno scambio di battute istituzionali, tra vecchi e nuovi consiglieri, la mattinata post elettorale del Comune di Bassiano.
L’avvocato Giuseppe Fonisto, che per la prima volta ha portato alla vittoria la lista Grande Bassiano, con l’elezione di due consiglieri comunali, ha voluto congratularsi con il sindaco Domenico Guidi, la cui brillante affermazione gli ha concesso di fare eleggere, oltre ai due storici consiglieri Giovanna Coluzzi e Costantino Cacciotti, anche tre giovani, candidati: tra questi si ricordano Giorgia Avvisati, Lorenzo Bernabei e Fabio Alessandroni, assieme ad Antonio Sabato ed al professore Giuseppe Avvisati.
Anche Guidi si è congratulato con Fonisto per il risultato raggiunto e per l’affermazione della lista Grande Bassiano con l’elezione di Lorenzi Marco
Il consigliere Fonisto ha ribadito il suo impegno a voler rappresentare il ruolo di opposizione, all’interno di quella che in futuro, assieme alla lista Vassiano nel Cuore, costituirà la compagine politica degli eletti che siederanno tra i banchi della minoranza.
Fonisto infine ha chiesto a Guidi di indire al più presto il primo Consiglio comunale. Guidi dal canto suo ha ricordato al neo consigliere come a conclusione dell’iter previsto dalla legge, ovvero proclamazione degli eletti da parte della Prefettura e verifica delle condizioni di eleggibilità, deposito dichiarazioni dei redditi, e quanto altro, sarà compito degli Uffici comunali predisporre una PEC per le comunicazioni ufficiali per tutti i consiglieri e dare avvio alla nuova consiliatura. Ribadendo all’indirizzo del neo consigliere di Grande Bassiano, come l’Amministrazione comunale di Bassiano sia sempre stata aperta a tutti, così come tutti i consiglieri sia di opposizione che di maggioranza, sono sempre stati rispettati. “Tutti – ha ricordato il sindaco Guidi – hanno ricevuto il nostro benvenuto, e l’auspicio di operare sempre in maniera corretta e solo nell’interesse del paese e della comunità, anche se da posizioni diverse e nell’ambito delle rispetto dei diritti e dei doveri.”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti