Cisterna, Carturan proclamato sindaco. Il cimitero tra le priorità della nuova amministrazione

Il sindaco di Cisterna Mauro Carturan. Oggi la proclamazione presso l'ufficio elettorale centrale, presieduto dal giudice Laura Matilde Campoli

Dopo l’accertamento del totale dei voti validi, in tutto 18.803, e constatato che la maggioranza assoluta di questi è 9.402, il presidente dell’Ufficio Centrale Elettorale ha proclamato il candidato Mauro Carturan eletto alla carica di sindaco di Cisterna di Latina avendo riportato, al termine della consultazione elettorale dello scorso 10 giugno, 9.405 voti validi. Appena tre voti di differenza che sono valsi all’assegnazione della poltrona più ambita della città al primo turno della consultazione.

La proclamazione di rito si è svolta, alle 14.30 di oggi, nella Sala delle Statue all’interno del Palazzo comunale alla presenza, oltre che del neo eletto sindaco Carturan e del giudice Laura Matilde Campoli, presidente dell’Ufficio Centrale Elettorale, anche del Commissario Straordinario Monica Ferrara Minolfi, e del Sub Commissario Domenico Talani.

Carturan ha salutato il Commissario facendole omaggio di un bouquet di fiori, mentre un caloroso applauso del numeroso pubblico presente in sala ha fatto seguito al termine della lettura del verbale di dichiarazione della proclamazione.

Il sindaco Carturan ha ringraziato tutti coloro che lo hanno sostenuto e informando che ha già svolto un sopralluogo all’interno del cimitero comunale e che da oggi incontrerà i rappresentanti delle Forze dell’Ordine perché il decoro del luogo dove riposano i defunti e la sicurezza della città sono le sue due priorità. Ha rivolto poi un invito alle forze consiliari di opposizione affinché siano costruttivi e possano far parte di un’ampia coalizione solidale con la città. Ha annunciato, infine, per domani un incontro a Palazzo Caetani con i dipendenti comunali e venerdì con i dirigenti.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti