Latina, chiuso il cerchio sulla banda delle autolinee: arrestato l’ultimo componente

Da sinistra il questore Carmine Belfiore, Antonio Spadaccio e Paolo Di Francia, vice commissario e capo di Gabinetto della Questura, Celestino Frezza, dirigente della Squadra Volanti, e Roberto Graziosi, vice capo della Squadra Mobile che ha assunto l'incarico di dirigente del commissariato di Polizia di Terracina

La Polizia di Stato – Questura di Latina ha chiuso il cerchio sulla banda delle autolinee, traendo in arresto Fathy Anwar Gattas, nato in Egitto il 1 marzo 1999, ultimo componente del sodalizio criminale specializzato in furti, scippi e rapine in una delle zone più calde di Latina.

Dopo gli arresti del 17 maggio a conclusione di una sinergica attività di Squadra Mobile e Squadra Volante, Fathy Anwar Gattas  era riuscito a sottrarsi alla cattura, facendo perdere le proprie tracce.

Nel pomeriggio di oggi gli sforzi degli investigatori della Squadra Mobile sono stati premiati; infatti, verso le ore 14.45, nel comune di Ardea dove aveva trovato rifugio, è stato rintracciato lo straniero, colpito da ordinanza di custodia cautelare in carcere dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Latina Laura Matilde Campoli.

Lo stesso è stato quindi accompagnato presso questi Uffici per la formalizzazione degli atti di rito e, successivamente, condotto presso la Casa Circondariale di Latina a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti