Colpa medica, a Latina il seminario sulla responsabilità civile e penale di chi esercita la professione sanitaria

L’Udicon (Unione della Difesa dei Consumatori) ha organizzato un seminario sulla responsabilità civile e penale di chi esercita la professione sanitaria dopo l’entrata in vigore della legge Gelli-Bianco. L’appuntamento è in programma mercoledì 20 giugno alle 15.30, presso la sede di Latina della Facoltà di Economia, dell’Università La Sapienza, in via XXIV Maggio, 7.

La legge 8 marzo 2017 numero 24 recante “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie”, è entrata in vigore il 1° aprile 2017, essa sostituisce la legge Balduzzi (legge n. 189/2012), tentando di superarne criticità e fornendo risposte circa il diritto alla salute, la tutela della dignità professionale di chi esercita le professioni sanitarie, la responsabilità penale di chi esercita la professione e quella civile della struttura sanitaria.

L’Udicon è un’associazione che ha come principale scopo statutario la tutela dei diritti dei cittadini, quali consumatori e utenti di servizi pubblici e privati, come il diritto alla salute, alla sicurezza e qualità dei prodotti e dei servizi, il diritto all’informazione ed alla corretta pubblicità, all’educazione al consumo, alla correttezza dei contratti, all’erogazione di servizi pubblici efficienti, concetti che fanno eco a quanto espresso dal presidente nazionale dell’associazione che tutela i consumatori, Denis Nesci: “Oggi con questa serie di convegni e incontri sui territori si apre una nuova fase, abbiamo il dovere di impegnarci ancora di più alla luce della fiducia quotidiana che ripongono in noi i consumatori per essere tutelati. La nostra attività è sempre in divenire e da oggi si intensificherà ulteriormente per le questioni che riguardano il Diritto alla Salute.

“La mission della nostra attività resta così la difesa di quella sfera di soggetti-consumatori che ricoprono, nella società, una posizione di debolezza negoziale e di asimmetria informativa nei confronti dei professionisti, delle aziende e del mercato in genere. Attraverso azioni e attività di informazione come questo convegno di alto livello cerchiamo di tutelare il cittadino” è la chiosa di Giorgio Ialongo, legale dell’associazione in terra pontina.

Ad aprire i saluti del professor Bernardino Quattrociocchi, Preside della Facoltà di Economia sede di Latina; a seguire Giovanni Lauretti, presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Latina; Giovanni Maria Righetti, Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Latina; Caterina Chiaravalloti, Presidente del Tribunale di Latina; Denis Domenico Nesci, Presidente Nazionale Udicon; Giorgio Ialongo, legale Udicon.

Interverranno: Giorgio Casati, Direttore Generale ASL Latina che chiarirà in che modo la colpa medica incide sul sistema sanitario locale offrendo ove possibile statistiche al riguardo; Antonello Madeo, Docente di Colpa Medica presso Sapienza Università di Roma 1, offrirà una panoramica sulla colpa penale degli esercenti la professione sanitaria; il Presidente Rocco Blaiotta, Presidente nella IV Sezione Penale della Corte di Cassazione e delle Sezioni Unite penali, affronterà il problema con qualche criticità dalle Sezioni unite della Corte di Cassazione partendo dalle questioni controverse e offrendo soluzioni alla questione penale sulla lexmitior rispetto alla Balduzzi; Paolo Bertollini, Dottorando di ricerca in Procedura Civile presso Sapienza Università di Roma 1; offrirà i lineamenti della Gelli Bianco sotto il profilo civile; Valter Santilli, Professore Ordinario di Medicina Fisica e Riabilitativa presso Sapienza Università di Roma 1, tratterà sulle difficoltà applicative della Gelli Bianco con particolare riferimento alla medicina fisica e riabilitativa; Paolo Arbarello, Professore Ordinario di Medicina Legale presso Sapienza Università di Roma, offrirà un panorama su aspetti positivi e negativi in ambito medico legale e assicurativo.

Il convegno è stato accreditato dall’ordine degli avvocati per tre crediti formativi, ed è patrocinato da Comune di Latina, Provincia di Latina, Asl Latina, Ordine degli Avvocati di Latina e Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Latina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti