Terracina, picchia la compagna al volante e al settimo mese di gravidanza: arrestato

Un uomo di 43 anni, F.C. di Terracina, è stato arrestato ieri dal personale delle Volanti del commissariato di Polizia di via Petrarca per maltrattamenti in famiglia. Si trova ora ai domiciliari in attesa della convalida che avrà luogo domani. E’ stato fermato grazie alla segnalazione di alcuni cittadini che riferivano di una donna al volante di una vettura che guidava mentre l’uomo sul sedile accanto la picchiava. L’automobile è stata subito rintracciata dalla Polizia e le due persone a bordo sono state “invitate” negli uffici del commissariato. Qui la donna, al settimo mese di gravidanza, ha trovato il coraggio di denunciare il compagno.

La malcapitata, giovane di età, ha riferito che già dalla fine dello scorso anno, allorquando erano iniziate le difficoltà economiche della famiglia, il compagno aveva iniziato ad accusarla di pretendere troppi soldi per le visite mediche ed aveva iniziato a maltrattarla. In particolare, ricordava due episodi in cui l’uomo l’aveva picchiata; il primo perché in preda ai fumi dell’alcol, mentre il secondo per motivi di gelosia, specificando che quello avvenuto nella giornata di ieri era stato determinato sempre per questioni economiche riguardanti una particolare visita medica a cui doveva sottoporsi, considerato l’avanzato stato di gravidanza.

La richiesta di ulteriore denaro, quindi, aveva fatto andare su tutte le furie l’uomo che, con una reazione inaudita, l’aveva colpita ripetutamente e soltanto l’intervento degli agenti della volante permetteva di evitare conseguenze più gravi.

La donna, condotta presso l’ospedale di Terracina per le cure del caso, è stata riscontrata affetta da diverse contusioni al volto e sul corpo.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti