Impianti sportivi a Latina, la minoranza: “Niente bandi, qui si continua a navigare a vista”

“Abbiamo appreso oggi che non ci sarà nessun bando per l’assegnazione degli impianti sportivi. Così ci è stato riferito in commissione sport dall’assessore Emilio Ranieri. Commissione tra l’altro richiesta da noi della minoranza, proprio per avere chiarimenti in materia. Del resto LBC si guarda bene dal sollevare argomenti che denotano il suo fallimento”. Sono le parole di fuoco dei consiglieri di minoranza del Comune di Latina, Giovanna Miele, Giorgio Ialongo, Alessandro Calvi, Nicola Calandrini, Andrea Marchiella, Matilde Celentano, Raimondo Tiero, Matteo Coluzzi, Matteo Adinolfi, Massimiliano Carnevale, affidate ad una stampa sulla seduta odierna presieduta da Fabio D’Achille.

“Dunque, ci abbiamo messo due anni – si legge nel comunicato – per fare il regolamento per l’assegnazione degli impianti sportivi eppure la prossima stagione si giocherà in virtù degli affidamenti stabiliti nel 2017. Una situazione che, lo vogliamo sottolineare, è abbastanza surreale e non sappiamo fino a che punto legale, visto l’evoluzione delle assegnazioni lo scorso anno, su cui la stessa avvocatura ha espresso un parere fortemente critico. Ad oggi ci chiediamo con quale atto sarà consentito alle società sportive di continuare ad utilizzare gli stessi impianti. Una proroga? Una convenzione? Di certo non si può replicare quanto fatto nel 2017 e poi bocciato dall’avvocatura. Come dire, chi governa Latina si fa paladino della legalità e poi nei fatti si muove in una direzione che con il rispetto delle regole ha poco a che vedere”.

“Inoltre prosegue la nota -, scopriamo oggi che non è stato fatto niente di niente, non solo non abbiamo i bandi, ma neanche una mappatura degli impianti a norma e quelli non in regola. Adesso vorremmo capire la tempistica: quando faremo questi bandi? Attenderemo la fine dei campionati sportivi della prossima stagione per poi trovarci in ritardo? Oppure agiremo con un po’ di anticipo? Ci piacerebbe avere delle risposte. Noi monitoreremo la situazione e chiederemo ulteriori commissioni anche con la presenza degli uffici, perché vogliamo che entro l’anno i bandi siano realizzati e soprattutto vogliamo essere messi a conoscenza dell’evoluzione dell’argomento. Il nostro obiettivo è fare in modo che entro la prossima stagione le strutture sportive siano obbligatoriamente essere assegnate tramite bando. Non possiamo tollerare questo modo di fare di Lbc”.

“Quello che constatiamo, ancora una volta – concludono i consiglieri -, è che questa amministrazione preferisce sempre e comunque navigare a vista, vanificando gli sforzi fatti come in questo caso con la realizzazione del regolamento per l’assegnazione degli impianti sportivi”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti