Scandalo corruzione al Tribunale di Latina, Ordine dei commercialisti parte civile al processo di Perugia

Efrem Romagnoli, presidente dell'Ordine dei commercialisti di Latina

Accolta la costituzione di parte civile dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Latina al processo di Perugia per lo scandalo della corruzione alla Sezione Fallimentare del Tribunale di Latina che ha visto coinvolto il giudice Antonio Lollo e numerosi professionisti.

E’ un obiettivo molto importante – ha commentato Efrem Romagnoli, presidente dell’Ordine –, tutt’altro che scontato, per il cui raggiungimento abbiamo lavorato sin dal momento degli arresti di marzo 2015, adottando subito la delibera di costituirci parte civile. Ciò per porre rimedio al danno prodotto alla nostra categoria in termini di lesione della concorrenza leale generatasi, ed ecco l’assoluta straordinarietà, presso gli Uffici della Sezione Fallimentare del Tribunale di Latina. In questo contesto non è secondario anche l’impegno sociale dimostrato per la legalità, in contrasto ad accadimenti corruttivi, talmente gravi e diffusi, che hanno inciso negativamente anche sulla realtà economica provinciale. Siamo inoltre orgogliosi che la nostra posizione processuale sia destinata a fare giurisprudenza. E’ infatti la prima volta che viene accolta la costituzione di parte civile di un Ordine per fatti di malaffare di tale natura e portata. In questo modo trova attuazione la tutela dei tantissimi professionisti onesti iscritti all’Ordine di Latina, che non hanno mai accettato il compromesso corruttivo”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti