Terracina, abusi edilizi sulla spiaggia: scattano sigilli e denuncia. Nei guai la titolare di un’attività balneare

Attività edilizia di privati su aree demaniali: a Terracina scatta la denuncia per la titolare di un’attività balneare. A seguito dei controlli svolti dai carabinieri della locale stazione e dell’ufficio Circondariale Marittimo la donna, 44enne, concessionaria di un tratto di arenile sul lungomare Circe, è stata deferita per abuso edilizio sul demanio e violazione del vincolo paesaggistico. Senza alcuna autorizzazione presso la stessa attività sono state realizzate una tettoia e due locali in legno, per un totale 200 metri quadrati, destinati a punto vendita per la somministrazione di alimenti e bevande e ad attività ricreative. Le strutture sono state sottoposte a sequestro e affidate, senza facoltà d’uso, alla medesima concessionaria.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti