Dark Side, minacce alla Polizia e all’amministratore giudiziario di beni sotto sequestro. Nuovo arresto ad Aprilia per Antonio Piattella

Antonio Piattella ai domiciliari. Indagato per traffico illecito di rifiuti nell’ambito dell’inchiesta Dark Side della Direzione distrettuale antimafia, è finito di nuovo nei guai per violazione degli obblighi di polizia giudiziaria a cui era stato sottoposto ad aprile 2018, quale misura meno afflittiva rispetto a quella prevista da ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita a fine luglio 2017, dalla Polizia stradale di Aprilia e dalla Squadra Mobile di Latina con contestuale blitz nel sito di stoccaggio dei rifiuti di via Corta ad Aprilia. Il Tribunale di Roma, ieri, ha disposto una nuova misura nei confronti di Antonio Piattella, a seguito di reiterate violazioni degli obblighi di polizia giudiziaria, tra cui episodi relativi a minacce, in danno di operatori di polizia che avevano condotto le indagini e anche nei confronti dell’amministratore giudiziario dei beni a lui sequestrati nel corso dell’operazione Dark Side. Violazioni e minacce puntualmente segnalate all’autorità giudiziaria. Il nuovo ordine di arresto nei confronti di Antonio Piattella è stato eseguito dalla Polizia stradale di Aprilia unitamente al personale della Polizia giudiziaria della Stradale di Latina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti