Omaggio alla ficorapizza, Sezze saluta l’estate con una due giorni di eventi

Omaggio al fico d’India, anzi… alla ficorapizza. Sezze celebra l’ultimo scampolo estivo con una due giorni dedicata al frutto, delizia con le spine, largamente diffuso nella zona mediterranea e tra… Le Coste setine dove il sole ne favorisce la crescita. Un frutto dalle molteplici proprietà, che a Sezze chiamano ficorapizza, termine dialettale.

L’evento, omaggio alla ficorapizza, è stato pensato dall’associazione Setia Plena Bonis. L’iniziativa si articolerà in due giornate che animeranno piazza del duomo, quella antistante la concattedrale di Santa Maria, i prossimi 1 e 2 settembre 2018.

Si comincia con il brigantaggio di sabato mattina per una raccolta simbolica di ficorapizza sulla via Setina. Appuntamento in piazza del Duomo alle 7.30, muniti di mazza con barattolo, guanti e abito goliardico a vostra fantasia. Il rientro è previsto per le ore 10.30. Alle 19, con il fresco, si andrà in piazza per gli intrattenimenti dedicati ai bambini. Si comincerà alle 18 con i Giochi di strada, torneo di calcetto e biliardino. Silvana Titi esporrà le sue opere di tessuto artistico. Spazio all’arte con il teatro per i piccoli che sarà messo in scena dagli attori della Compagnia Parsifal. Alle 21 invece, per i più grandi, ci saranno gli sketch comici delll’Associazione Giotto. Alle 22 serata di musica con pizziche, tammuriate e saltarelli con il gruppo Incanti e Balli. Alle 23,30 saranno eletti ‘Zi Fico e ‘ Za Ficora, in un concorso comico che sceglierà i due tipi spinosi ma dolci per eccellenza.

Domenica appuntamento alle 19 con i Giochi di strada, torneo di calcetto e biliardino e mostra delle foto naturalistiche di Alessandro e Antonio Di Norma. Alle 20,30 il calendario prevede balli e stornelli folk con il gruppo Folk Città di Sezze “I Turapitto” e associazione “Colli Tutto l’anno”. Alle 21,30 risata assicurata con gli sketch della compagnia dialettale “Nemeo” e alle 22 spazio alla musica con le note del Trio Musicale FMP. Alle 23,30 è prevista l’estrazione della lotteria e alle 24 chiusura dell’evento con lancio di palloncini che porteranno in aria le letterine dei bimbi.

“Innanzitutto voglio ringraziare tutti coloro che, singoli cittadini, associazioni, gruppi, collaboreranno per la riuscita dell’evento – commenta il presidente di Setia Plena Bonis -. Un evento che celebra un frutto che seppur non autoctono di Sezze, è entrato da decenni nella tradizione e nell’immaginario del paese. Mentre si percorrono le Coste ce ne sono tantissime piante e recuperare i suoi molteplici utilizzi, non può che rappresentare la riscoperta e valorizzazione di una ricchezza”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti