Latina, picchia la donna in piazza e poi fa un “cinema” in Questura: denunciato algerino irregolare

Picchia la donna in piazza, nottetempo, e anche davanti alla Polizia intervenuta per fermarlo e difendere la malcapitata, 28enne marocchina. Fa il diavolo a quattro quando gli agenti gli chiedono conto di quello che stava facendo cosicché gli vengono messe le manette attorno ai polsi allo scopo di immobilizzarlo. Siamo a Latina, piazza Santa Maria Goretti, ore 1 di oggi 13 settembre. La scena si sposta in Questura dove l’uomo, poi identificato come D.M., algerino di 35 anni, già noto alle forze dell’ordine, irregolare sul territorio italiano, senza fissa dimora, tenta di procurarsi ferite sbattendo la testa contro porte e pareti. La Polizia chiama il 118 e gli addetti al servizio gli somministrano un sedativo. Il tutto mentre mostra aggressione nei confronti degli agenti e del personale sanitario, riuscendo a dare generalità false. Come è andata a finire?

Contattato il Pm di turno – spiegano dalla Questura -, l’uomo è stato denunciato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, false dichiarazioni fornite a pubblico ufficiale. E il maltrattamento nei confronti della compagna?

Conclusi gli atti, lo straniero, essendo irregolare sul territorio nazionale, è stato messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione per le procedure inerenti l’espulsione dal territorio.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti