Antiusura, il Comune di Latina si aggiudica un finanziamento di 50mila euro: l’Airp gestirà il progetto

Il Comune di Latina si è aggiudicato un finanziamento regionale di 50mila euro per un progetto antiusura, affidato all’Airp onlus, Associazione Italiana Riabilitazione Prevenzione fallimenti ed usura che dal 1994 opera in tema di antiusura su tutto il territorio nazionale

Per partecipare al bando della Regione Lazio, il Comune aveva indetto un avviso pubblico nel marzo scorso al fine di cercare soggetti “iscritti all’elenco regionale dei confidi, delle associazioni e delle fondazioni antiusura per la presentazione di istanza di finanziamento a valere sull’avviso pubblico per la concessione di contributi regionali di cui al fondo in favore dei soggetti interessati dal sovraindebitamento o dall’usura”.

Dei due progetti presentati la commissione aggiudicatrice ha preferito, per qualità e coerenza progettuale, sostenibilità ed efficacia dell’intervento e perché maggiormente rispondente a quanto previsto nell’avviso regionale la proposta dell’Airp.

La Regione richiedeva che i progetti promuovessero l’azione degli Enti locali per il reinserimento delle vittime di usura nel circuito dell’economia legale, per il sostegno di chi, per difficoltà di accesso al credito, è una vittima potenziale di questo reato, e più in generale per l’attività di prevenzione. L’obiettivo era ed è quello di costruire una rete coinvolgendo i sindaci e le associazioni antiusura per rompere la trama delle solitudini che avvolge drammaticamente i cittadini e le piccole imprese colpite dall’usura.

Nello specifico la proposta dell’Airp vede il coinvolgimento del Comune limitatamente alla disponibilità di locali comunali. Essa ha individuato, quali partner per la realizzazione dell’intervento, due istituti scolastici sul territorio di Latina (Tasso e Volta), la Caritas diocesana e altre tre associazioni (Aifo, Saman e Cosirè aps).

LE VOSTRE OPINIONI

commenti