Terracina, ladro in villa sorpreso dalla Polizia tenta la fuga armato di pistola giocattolo: arrestato

Obbligo di firma per un marocchino di 25 anni, residente a Priverno, arrestato ieri a Terracina dalla Polizia di Stato nella flagranza del reato di tentato furto in abitazione. Gli agenti del locale commissariato, allertati da una segnalazione di furto in corso giunta al 113, lo hanno pizzicato mentre rubava un televisore in un villino di Porto Badino. All’interno dell’abitazione non c’era nessun altro oltre il ladro il quale si era introdotto forzando gli infissi. Alla vista della Polizia, il giovane straniero – già noto alle forze dell’ordine – ha afferrato una pistola, poi risultata giocattolo ma perfetta riproduzione di quelle in uso alle forze dell’ordine, rinvenuta nel villino, tentando così di guadagnarsi la fuga.

Solo grazie alla spiccata professionalità degli agenti, l’uomo non è riuscito a puntare l’arma verso di loro, in quanto è stato prontamente bloccato e reso inoffensivo.

Dopo gli accertamenti di rito è stata rintracciata la proprietaria del villino, una donna residente in Roma, che formalizzata la denuncia è rientrata in possesso dei suoi beni.

Il 25enne è stato tratto in arresto e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria che nella mattinata odierna, presso il Tribunale di Latina, convalidato l’arresto e, in attesa della celebrazione del rito ordinarti, ha disposto la misura cautelare della presentazione con obbligo di firma alla Polizia giudiziaria in Priverno.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti