Comune di Latina, a sorpresa Volpe alla dirigenza del servizio Finanziario. Manzi di ruolo alle Entrate

Giuseppe Manzi

Nel valzer dei dirigenti del Comune di Latina si notano il passo in diagonale di Giuseppe Manzi e quello in avanti di Quirino Volpe.

Assunto il primo neanche un mese fa con contratto a tempo pieno e indeterminato, dopo anni di scadenze e rinnovi di assunzioni a termine che lo vedevano al vertice del servizio Finanziario dell’ente, è andato a ricoprire la dirigenza del solo servizio Entrate, ripescato dalla graduatoria della Provincia di Frosinone relativa al concorso per titoli ed esame per dirigenti con profilo tecnico-finanziario.

Il secondo, funzionario di ruolo del Comune di Latina, dopo un periodo in trasferta presso il Municipio di Cisterna di Latina, già destinatario di un decreto di incarico, ex articolo 110-contratto a termine legato al mandato elettorale del sindaco, per responsabile del settore tecnico-contabile a firma del primo cittadino di San Felice Circeo, datato 25 ottobre 2018, oggi risulta individuato dal sindaco di Latina per la copertura della posizione dirigenziale del servizio Finanziario. Da quanto si apprende il Comune di Latina non avrebbe autorizzato il dipendente ad assumere l’incarico in quel del Circeo. L’atto firmato dal sindaco Damiano Coletta arriva all’esito di un interpello interno e all’esito di una procedura selettiva per un ex 110 per la copertura della dirigenza del servizio Finanziario del Comune di Latina. Nulla di strano, al netto della “frizione” con il Comune di San Felice Circeo.

Manzi, nel corso di questa consiliatura, ha svolto un ruolo molto delicato che attiene alla progettazione e realizzazione dell’azienda speciale Abc. In quanto dirigente del servizio Finanziario e Partecipate ha avallato con la sua firma gli atti fondamentali dell’operazione Abc (anche se bisogna ricordare la sua decadenza al momento dell’approvazione degli atti costitutivi per la quale fu sostituito al volo da altro dirigente) per poi divenire uno degli snodi principali dei nove “livelli di controllo” sull’azienda speciale. Il dirigente ha sempre ricevuto piena fiducia da parte dell’amministrazione in carica. Ma allora la domanda nasce spontanea: come mai Manzi non è stato inquadrato al vertice del servizio Finanziario proprio ora che è diventato dirigente di ruolo del Comune di Latina?; come mai questo compito così delicato è stato assegnato ad altro dipendente con un incarico di dirigenza a tempo determinato legato al mandato del sindaco?; ha chiesto Manzi di poter compiere il passo in diagonale e in questo caso perché?

Comune di Latina, previsto un dirigente al Patrimonio da affiancare al servizio Decoro e Bellezza

LE VOSTRE OPINIONI

commenti