Cori, la villa al posto di un laboratorio di falegnameria: scatta il sequestro. Cinque indagati

Abusivismo edilizio a Cori: un altro giro di vite della Procura. Eseguito oggi un decreto di sequestro urgente, emesso dal pm Giuseppe Miliano, per una villa sita in contrada Sant’Angelo. Ad apporre i sigilli sono stati i carabinieri forestali del Nipaaf di Latina che sull’immobile hanno effettuato una serie di accertamenti riscontrando gli estremi di un cambio di destinazione d’uso non autorizzato. L’abitazione, di una superficie apprezzabile, sarebbe stata realizzata al posto di un opificio, un laboratorio di falegnameria di alta qualità. Cinque in tutto le persone iscritte nel registro degli indagati per i reati di lottizzazione abusiva, falso, abuso d’ufficio e violazioni paesaggistiche e alle prescrizioni anti-sismiche.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti