Cisterna, i controlli su strada della Polizia Locale. Sanzioni più aspre col Pacchetto Sicurezza

Raoul De Michelis

Circolazione stradale a Cisterna di Latina: il capillare controllo svolto dalla Polizia Locale in località Parato Cesarino, Doganella e Olmobello ha accertato varie violazioni in tema di copertura assicurativa, obbligo della revisione e adempimenti a carico di veicoli immatricolati all’estero.

In dieci giorni di controlli, con l’ausilio di apparecchiatura di controllo, sono oltre 15 i veicoli sottoposti a sequestro per mancanza della copertura assicurativa ed oltre 30 quelli sprovvisti della revisione periodica.

I veicoli sottoposti al vaglio delle attrezzature elettroniche sono stati circa 2500 con numerose illegittimità rilevate, oltre ad altre al vaglio degli uffici della Polizia Locale.

L’impegno della Polizia Locale di Cisterna nel campo della sicurezza stradale è continuo e presuppone altresì l’adeguamento del personale alle nuove normative.

Anche in tema di Codice della Strada, il nuovo “pacchetto sicurezza” entrato in vigore lo scorso 4 dicembre prevede l’inasprimento di alcune sanzioni che riguardano la circolazione con veicolo sottoposto a sequestro poiché privo di assicurazione. Per coloro che circoleranno con un veicolo già sequestrato, alla già pesante sanzione amministrativa (da 1.988,00 a 7.953,00 euro) si aggiunge la confisca definitiva del veicolo e la revoca della patente per almeno tre anni, trascorsi i quali è necessario ripetere gli esami.

“Ci troviamo di fronte ad una nuova importante modifica del Codice della Strada che va nella direzione di sanzionare i migliaia di automobilisti che circolano in spregio delle norme sull’obbligo assicurativo – afferma il Comandante Raoul De Michelis -. Ulteriori importanti novità sono per i conducenti di veicoli con targa estera. La Polizia Locale di Cisterna promuoverà azioni informative per fare in modo che i cittadini possano adeguarsi alle nuove norme. L’attività preventiva sulle strade è di fondamentale importanza per evitare la circolazione di veicoli non in regola con grave pregiudizio per la sicurezza di coloro che invece adottano comportamenti virtuosi. In alcuni casi è emerso che alcuni automobilisti erano convinti di aver stipulato correttamente una polizza mentre invece erano stati truffati da soggetti che, tramite la rete internet, commercializzano polizze assicurative false. Il consiglio della Polizia Locale è di rivolgersi alle agenzie autorizzate e diffidare delle facili occasioni sul web dietro le quali molto spesso si nasconde una truffa”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti