Latina, algerino in carcere per tentato omicidio e rapina aggravata. Tradito dalle tacce di sangue

Foto di repertorio

Dovrà rispondere dei reati di tentato omicidio e rapina aggravata l’algerino di 35 anni arrestato per l’aggressione avvenuta ieri nel quartiere Nicolosi di Latina.

Il personale della Squadra Volante lo ha rintracciato seguendo tracce di sangue in una palazzina di via Tagliamento. L’uomo si era nascosto dietro un torrino ed è stato subito bloccato, nonostante un tentativo di fuga. Era ferito ad una mana ed aveva perso sangue nella precedente fuga, subito dopo aver colpito con una coltellata alle spalle un tunisino di 41 anni finito in ospedale.

La vittima era stata derubata di 40 euro. L’aggressore, dopo i punti di sutura in ospedale, è stato portato nel carcere di Latina con le pesanti accuse, come disposto dal Pm di turno.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti