Latina in caduta libera, ora la classifica fa paura

E’ un Latina in caduta libera quello sconfitto sul campo del Monterosi quarta della classe. In caduta libera perché non vince da sette giornate, perché è sempre più lontano dagli ormai imprendibili playoff e sempre più vicino alle sabbie mobili degli spareggi salvezza. Come suo solito, la squadra nerazzurra non ha saputo rimediare allo svantaggio, maturato alla mezzora per mano del marpione Nohman dopo che in avvio Fioretti aveva centrato un palo illudendo gli eroici supporters pontini presenti al “Martoni”. Nella ripresa si è visto un timido accenno di reazione ma sono stati solo i viterbesi a costruire palle gol degne di nota, fino ad arrivare al raddoppio dello stesso Nohman nei minuti conclusivi del match.

LE ACROBAZIE DI DI NAPOLI

Per provare a risollevare un undici demotivato e privo di certezze, mister Di Napoli ha lanciato in avanti al fianco di Fioretti il baby Marino, appena arrivato dal Napoli, affidandosi ad una mediana più consistente e ad una difesa composta da soli senior. L’impressione è che il tecnico sia destinato a compiere ancora difficili acrobazie con la scelta degli under, soprattutto in merito ai 2000: prima c’era una certezza, Quagliata, ora ci sono tante incognite, compresi i prodotti fatti in casa Fontana e Begliuti, e tutte con ruoli e caratteristiche diverse.  Per il reparto avanzato, inoltre, manca ad oggi un’affidabile spalla per Fioretti: emergerà qualcuno tra Masini, Menicucci e i baby Fontana, Di Paola, Marino ed Energe?

BATTERE IL CASTIADAS PER NON SPROFONDARE

La matricola sarda ha appena vinto il derby con la Torres e ha decisamente rilanciato le sue quotazioni nell’ottica della salvezza diretta. Il Latina deve riprendersi il Francioni, terra di conquista o di pareggi un po’ per tutti in questi mesi, ma soprattutto deve ritrovare l’appuntamento con la vittoria per evitare uno spiacevole, ulteriore scivolone nella zona calda.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti