Taekwondo: la Fenice protagonista all’Internazionale Insubria Cup

Straordinaria prestazione della Fenice di Borgo Hermada all’Insubria Cup. Il più grande torneo Internazionale di combattimento di Taekwondo Olimpico che si disputa in Italia, giunto alla 5^ edizione, è andato in scena sabato 26 e domenica 27 gennaio al Palayamamay di Busto Arsizio (VA). La competizione riservata alle categorie cadetti A/B, Junior e senior è stata organizzata dalla Federazione Italiana Taekwondo (Fita-Wt) con il supporto della società Combat Team. Nelle due giornate d’incontri, sui 10 tatami ottagonali, si sono sfidati 1200 atleti tesserati per 185 società provenienti da 10 nazioni: Italia, Malta, Norvegia, Svizzera, Francia, Moldavia, Germania, Grecia, Austria e San Marino.

Il roster della Fenice del Direttore Tecnico Simone Longarini, coadiuvato dal coach Leonardo Longarini, era composto da 8 atleti di cui 3 nei cadetti B e 5 nei nei cadetti A. Questo il bilancio finale:
– oro per Macchione Flavia nella categoria cadetti A cinture nere – 41 kg;
– oro per Senesi Giulia nella categoria cadetti A cinture rosse – 44 kg;
– oro per Cormons Edison Andres nella categoria cadetti A cinture rosse -33 kg.
Nella categoria cadetti B conquistavano il bronzo Senesi Diego nella – 30 Kg cinture Rosse/nere, e Di Fabio Alessia Andrea nella – 30 kg cinture verdi/blu. Nonostante abbiano fatto grandi match Zappone Andrea, Chianca Sara e Petrucci Matteo hanno ceduto il passo ai quarti di finale. Grazie ai risultati ottenuti, la fortissima compagine pontina si è collocata al 14° posto della classifica generale delle società su 185 sodalizi partecipanti migliorando di ben 11 posizioni rispetto all’edizione del 2018. “Un’ Insubria Cup fantastica. Le aspettative iniziali, considerato il debutto dei ragazzi nelle categorie superiori, sono state ampiamente superate dai risultati ottenuti – ha detto il Direttore Tecnico della Fenice Simone Longarini. E, dopo i titoli conquistati in Abruzzo e nel Lazio, è arrivata la conferma internazionale. I ragazzi hanno fornito performance di spessore che la dice lunga sul loro percorso di crescita. Avevano le giuste motivazioni e ci tenevano a fare bene contro avversari di livello. Hanno reso al meglio nei duri combattimenti per la qualità degli avversari e nonostante il numero dei turni che hanno dovuto sostenere per salire sul podio. E la meritano tutta la soddisfazione che si sono sudati.”

Longarini ha concluso con un sentito ringraziamento alla Dirigente Scolastica Maria Laura Cecere, al Vicario Erasmo Spinosa, alla Prof. Giovanna Bellina e a tutto il personale docente e non docente dell’istituto Comprensivo ” Alfredo Fiorini” di Borgo Hermada nella cui palestra si svolge l’attività sportiva.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti