Latina, Al Karama senza corrente per via di un incendio. L’ordinanza del sindaco

Ordinanza del sindaco di Latina Damiano Coletta per il ripristino dell’energia elettrica all’interno del centro Al Karama e sgombero della struttura di accoglienza andata a fuoco sabato scorso, all’interno della quale vi era il quadro elettrico generale da 50 kw. L’incendio è divampato sabato pomeriggio, lasciando il campo di Al Karama completamente privo di energia elettrica utilizzata oltre che per l’illuminazione interna anche per il riscaldamento e per tutte le attività domestiche degli occupanti. La struttura andata distrutta – spiega il sindaco nella sua ordinanza – ha perso il requisito igienico sanitario per essere utilizzata come residenza in quanto nei locali sono presenti polveri da combustione e acqua e inoltre i solai sono imbibiti di acqua e sulle murature e i soffitti ci sono fenomeni di muffa e umidità. Dunque, il sindaco ieri ha ordinato lo sgombero di questo locale e disposto al servizio Politiche di Welfare di provvedere alla sistemazione temporanea in altro edificio , delle persone sgomberate. Il sindaco ha disposto che il servizio Decoro, manutenzioni e patrimonio provveda alla realizzazione di un nuovo locale di alloggiamento del quadro elettrico nel quale installare il nuovo allaccio, al fine di ripristinare l’erogazione di energia elettrica al campo di accoglienza, disponendo altresì di attrezzare urgentemente il campo di accoglienza con una adeguata fornitura di energia elettrica idonea al superamento delle criticità rilevate anche con il coinvolgimento dell’Ente proprietario, ovvero la Regione Lazio. Il sindaco ha chiesto agli uffici del Comune interventi di in somma urgenza, stante l’esigenza di tutelare l’integrità fisica, la salute e la sicurezza della popolazione anche in considerazione delle condizioni climatiche invernali.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti