Latina, sorprende l’ex moglie a parlare con un collega e la prende a calci davanti al figlio 13enne: arrestato

Un uomo di 49 anni è stato arrestato ieri sera a Latina per i reati di maltrattamento in famiglia a stalking. Vittime dell’ennesima “sfuriata” l’ex moglie, brutalmente picchiata perché sorpresa a parlare con un collega all’uscita dal lavoro, e il figlio 13enne minacciato e spaventato dal padre perché in difesa della madre voleva chiamare la Polizia. Polizia – Squadra Volante – che è arrivata comunque subito sul luogo dell’aggressione, dietro il palazzo di vetro di viale Nervi, dove il 49enne aveva riempito di botte l’ex coniuge, tirandola fuori dall’auto nella quale aveva tentato di rifugiarsi, scaraventandola a terra e colpendola a calci. Subito soccorsa, la donna è stata accompagnata in ospedale dove le sono state riconosciute ferite guaribili in 20 giorni. L’uomo è stato arrestato e ristretto nelle camere di sicurezza in attesa della direttissima.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti