Terracina, minaccia di suicidarsi e sparisce. Madre di due bambini rintracciata in Puglia grazie al protocollo salvavita

Apprensione a Terracina per le ricerche di una donna 48enne del posto che nella mattinata del 18 febbraio scorso aveva fatto perdere le sue tracce, palesando nell’ultimo periodo intendi suicidi. Fortunatamente la storia è a lieto fine, nel senso che la stessa è stata rintracciata dalla Polizia in una provincia pugliese in buono stato di salute.

Lunedì mattina a Terracina, mentre il marito era al lavoro, aveva affidato i suoi due figli minorenni ad una vicina di casa. Poi si era allontanata senza dare notizie di sé e con il passare delle ore il marito si è rivolto alla Polizia. Gli agenti del commissariato di Terracina, temendo che la donna potesse aver messo in atto un gesto inconsulto, hanno attivato il “protocollo salvavita umana” che prevede il coinvolgimento di tutte le forze di polizia ed associazioni specializzate,  e scandagliato ogni possibile ipotesi per il rintraccio della stessa.

Avvalendosi dell’attività info-investigativa della Squadra di Polizia Giudiziaria e Anticrimine e di supporti tecnologici a disposizione, i poliziotti hanno appreso che la donna, a metà mattinata, si trovava nel Frusinate ed era in movimento in direzione del Sud-Italia. Utile alle ricerche – hanno fatto sapere dalla Questura di Latina – è stata la mirata analisi di moltissimi profili di alcuni social network attraverso i quali è stato possibile stabilire che la donna, con ogni probabilità, si era nascosta presso l’abitazione di una persona conosciuta pochi mesi prima su Facebook. Immediate sono state le ricerche in quella direzione, all’esito delle quali la donna è stata rintracciata ieri, 19 febbraio, in buono stato di salute, in una provincia pugliese.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti