Latina, l’orma del dinosauro “Martino” torna in commissione Cultura con teatro e Cpia

Il consigliere comunale di Latina Fabio D’Achille fornisce qualche anticipazione dei temi che saranno affrontati domani, nel corso della commissione Cultura da lui presieduta.

A fare da “protagonista” della seduta sarà l’orma del dinosauro, il teropode “Martino”. D’Achille, che da tempo se ne sta occupando, aggiornerà gli altri consiglieri comunali e gli assessori competenti sull’andamento del progetto che sarebbe a poche settimane dall’affidamento definitivo di uno spazio di custodia nel comune di Latina.

“L’idea nuova è quella di portare l’impronta a Villa Fogliano. L’orma resta a Latina, ma in uno spazio tutelato dai Carabinieri Forestali ed allo stesso tempo questa soluzione metterebbe d’accordo in particolare l’Ente Parco che aveva chiesto di collaborare al progetto di custodia e valorizzazione del reperto. La soluzione dell’Antiquarium al Museo Procoio, già accordata dalla Soprintendenza, resta naturalmente in piedi. Intanto colgo nuovamente l’occasione per ringraziare SempreVerde Pro-Natura, Italia Nostra e tutte le altre associazioni che hanno collaborato a questo progetto, a cui tengo molto, i paleontologi delle Università di Roma e Berlino Citton e Romano che hanno studiato l’orma, e i geologi Panigutti, Cardello oltre che il compianto Bovina”.

Aggiornamenti saranno dati anche su altri due temi: lo stato dei lavori al teatro comunale D’Annunzio e la nuova sede del Cpia.

“Riguardo al teatro – spiega D’Achille – i lavori sono a buon punto sia per il sistema di rilevazione fumi che per la nuova rete degli idranti e quindi una nuova commissione di vigilanza si terrà, probabilmente, intorno alla metà di marzo. Per la nuova sede del Cpia, siamo in costante contatto con la Provincia ed insieme all’ente di Via Costa collaboreremo alla soluzione più adeguata alle esigenze dell’istituto e senza aggravio di costi per il Comune, che ha già sostenuto le spese di diversi lavori di adeguamento”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti