Diabete, a Latina tre giornate di screening gratuito ai Cavalieri di Malta

Tre giornate di screening gratuito, a Latina, sul diabete. L’iniziativa è organizzata dai Cavalieri di Malta, organismo assistenziale millenario e senza fini di lucro. Il primo appuntamento, previsto per sabato 23 marzo – dalle 9 alle 13 -, presso la sede di via Sante Palumbo, consentirà di accedere al test per la prevenzione cardio-metabolica del diabete, malattia che potrebbe riguardare circa ottomila pontini “inconsapevoli”.

“In Italia, secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) – spiega in una nota stampa Acismom Latina, il centro anti-diabete dei Cavalieri di Malta – sono tre milioni e 200 mila le persone che sanno di essere malate di diabete. Mentre gli italiani che hanno il diabete, ma non lo sanno, sono circa un milione. Fatte le proporzioni, in provincia di Latina, ci sono tra le 8 mila e le 9 mila persone che non sanno di avere il diabete. Acismom Latina è alla ricerca di queste persone. La diagnosi precoce, infatti, riduce il rischio delle pericolose complicanze. Questa è la missione della campagna straordinaria che vedrà il centro aperto, durante tre giornate di consulenze e screening gratuiti”.

Primo appuntamento, dicevamo, sabato 23 marzo. Le altre due giornate di screening gratuito sono previste per il 29 giugno e il 26 ottobre, sempre dalle 9 alle 13. La sede è quella di via Sante Palumbo, 40 (zona Campo Boario); info.latina@acismom.it. Un’equipe di specialisti, personale medico, infermieri e dietisti, specializzati nella cura delle malattie metaboliche, svolgerà gli accertamenti preliminari. In caso di risultato positivo i partecipanti verranno indirizzati ai medici curanti.

Il diabete può essere definita una malattia silenziosa – dice il direttore del centro Acismom di Latina, dottoressa LauraCruciani, endocrinologa diabetologa – infatti, anche se per lungo tempo non produce sintomi evidenti, a poco a poco, tende a minare la salute delle persone colpite, producendo gravi complicanze a carico di  tutti gli organi. Un semplice esame della glicemia a digiuno, può essere sufficiente per fare la diagnosi. La modifica dello stile di vita e la terapia sono in grado di rallentare o inibire completamente la progressione della malattia”.

“Il centro Acismom di Latina, attualmente cura circa 10mila persone, ed è un punto di  riferimento essenziale per la cura del diabete in provincia di Latina e per le aree limitrofe di quella di  Roma. L’equipe è composta da sette medici specialisti in diabetologia, due cardiologi, due neurologi, due oculisti, una psicologa, una dermatologa, tre chirurghi vascolari, cinque infermieri dedicati in diabetologia, una dietista. Presso il centro possono   essere effettuate le analisi del sangue e le visite specialistiche ambulatoriali. Gratuitamente se si ha la diagnosi di diabete mellito”, fanno sapere dalla sede di via Sante Palumbo.

la locandina dell’evento

LE VOSTRE OPINIONI

commenti