Fondo libri a Latina, ultimata raccolta firme del Fronte della Gioventù Comunista: presto la consegna in Provincia

Completata la raccolta di firme del Fronte della Gioventù Comunista per l’istituzione di un fondo per l’acquisto di libri scolastici per gli istituti superiori di Latina e della sua provincia. L’iniziativa in aiuto alle famiglie degli studenti con reddito basso era stata avviata il 22 febbraio scorso e nei prossimi giorni le firme raccolte saranno consegnate all’amministrazione provinciale. Con la petizione dei giovani comunisti si chiede alla Provincia di Latina la costituzione di un fondo per la fornitura dei libri ai ragazzi che frequentano le scuole superiori e che non possono permetterseli. A loro verrebbero assegnati in comodato d’uso gratuito.

“A seguito dei continui tagli – si legge in una nota stampa del Fronte della Gioventù Comunista – effettuati al bilancio dell’istruzione da parte di tutti i governi, ultimo quello di Salvini (quattro miliardi tagliati nell’ultima manovra finanziaria), le scuole non hanno fondi a sufficienza per poter intervenire in aiuto degli studenti economicamente svantaggiati. Ormai disatteso l’articolo 34 della Costituzione Italiana ‘…I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto a raggiungere i gradi più alti degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze…’. Riteniamo che un intervento in tal senso oltre a non gravare in maniera consistente sul bilancio dell’ente sia doveroso nei confronti dei cittadini. La raccolta firme si è conclusa oggi, 21 marzo 2019,  con una grande risposta da parte di studenti e non. Nei prossimi giorni chiederemo un incontro per consegnare le firme raccolte alla Provincia e, vista la grande partecipazione, ci aspettiamo dei cambiamenti al più presto”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti