La Lega inaugura la nuova sede a Latina. Taglio del nastro con Tripodi e Barbaro. Emozioni e assenze

Erano in tantissimi oggi a Latina, al centro commerciale Agora di viale Kennedy, per partecipare all’inaugurazione della nuova sede di Angelo Tripodi e della Lega nel capoluogo.

Ad aprire, dopo il taglio del nastro, gli interventi, Biagio Meschino, presidente dell’Ente nazionale sordi, alla presenza di una traduttrice.

“Dal passato al presente – ha detto Meschino – Angelo ci è sempre stato vicino. Lo ha fatto con noi ma anche a tutte le persone con disabilità. Non gli faremo mai mancare il nostro supporto, è e resta una persona speciale”.

Tra i presenti, oltre al coordinatore provinciale, Matteo Adinolfi e il coordinatore comunale di Latina, Federica Censi, ma anche i coordinatori della Lega di altri Comuni come Fondi.

“Non mi aspettavo tanto affetto e tante persone per quella che in fondo è l’inaugurazione di una sede politica. Ma sono felice di vedere che il lavoro che stiamo svolgendo sta facendo crescere l’entusiasmo. Oggi qui, ci sono tanti amici, molte associazioni, tantissimi giovani che sono il nostro futuro. Un patrimonio che non fa che sottolineare che il legame con il mio territorio, con il territorio che rappresento e porto nel cuore si sta fortificando ogni giorno di più”.

Prende la parola Matteo Adinolfi, pronto  a scappare per un incontro nel sud pontino che sottolinea “Angelo incarna il odo di fare politica che è proprio della Lega, sa stare tra la sua gente e per noi è una perla unica. Anche grazie a lui continuiamo a crescere sul territorio in modo inarrestabile”.

L’incontro si svolge all’esterno della sede.

“E’ una forma di rispetto – spiega Tripodi – per tutti i presenti”.

Il taglio del nastro viene affidato a Tripodi e al senatore Claudio Barbaro, con qualche minuto di ritardo a causa del blocco sulla Pontina.

Sono assenti, infatti, sia Claudio Durigon che Francesco Zicchieri.

“Conosco Latina e la sua provincia da sempre – spiega il senatore Barbaro – e questa presenza massiccia da parte delle persone non può che riempire il cuore a chi come me crede che un progetto politico per essere vincente deve essere condiviso. Continueremo sul percorso tracciato con la determinazione di sempre lavorando a tutti i livelli per dare risposte ai cittadini”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti