“Hai.K.O. – Haiku contemporanei”, a Sezze la presentazione del libro di Marco Fioramanti

Quinto appuntamento della rassegna letteraria “L’ora del tè e delle parole” , promossa dal Bar Arduini Delizie Setine e dall’Atelier Angelus Novus onlus. Sabato 13 aprile alle 17,30, presso lo stesso Bar Arduini di Sezze (Via Cavour),  verrà presentato il libro “Hai.K.O. – Haiku contemporanei” di Marco Fioramanti, edito da FusibiliaLibri. Oltre all’autore interverranno: il poeta Antonio Veneziani, che ha firmato la prefazione al libro, il poeta e scrittore Claudio Marucci, che scritto la postfazione, e Dona Amati, direttora di FusibiliaLibri. Coordinerà l’incontro la poetessa e scrittrice Antonella Rizzo; letture di Maria Borgese, danzatrice e attrice.  “Chiunque si aspetti di leggere degli haiku tradizionali – scrive Claudio Marrrucci – rimarrà piacevolmente meravigliato, sorpreso e persino colpito dagli Hai-K.O. di Marco Fioramanti. Lui, infatti, reinventa l’haiku secondo un personalissimo percorso. Rimane la struttura metrica, certo; ma si aggiunge un titolo, come una didascalia all’immagine contemplata. L’haiku in Italia è un genere vivo, e come tutti i generi vivi, si inventa e si reinventa sollecitato da diversi stimoli e tendenze. Il senso più autentico di questo libro, il cui titolo concettuale strizza l’occhio a quell’arte visiva tanto amata e frequentata da Fioramanti, – sottolinea Marrucci – la sospensione del respiro che si dilata in una sinestesia sensoriale che dall’immagine passa all’emozione e viceversa, fin quasi a colpire e stordire il lettore, lasciandolo attonito, basito, meravigliato, sorpreso”. Il libro, oltre a una nota dello stesso autore, contiene otto quadricromie dell’installazione “Relic” e porta la traduzione giapponese a fronte di Ilaria Ingrassia.

Marco Fioramanti,  artista interdisciplinare (poesia, pittura, performance), ha attraversato i decenni del Novecento della cultura. Co-redattore del “Manifesto Trattista”, nel 1982 dà vita al “Trattismo” (Primitivismo astratto). Dal 2007 è ideatore del libro-rivista “Night Italia” e redattore culturale della rivista “Articolo 33”. Utilizza la scrittura e le molteplici declinazioni dell’arte come forme radicali di espressione, di comportamento e di comunicazione dirette, la cui immediatezza si sintetizza nella tecnica poetica dell’Hai-K.O.

L’incontro sarà intramezzato da brani musicali.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti