Latina, “Noi & il Mascarello” ringrazia per emendamenti e conferenza dei servizi: due anni persi, serve ulteriore impegno

Il monte e la foce del Mascarello

“Bene conferenza dei servizi ed emendamenti al bilancio, peccato aver perso due anni di tempo in inutili chiacchiere con conseguente crisi nel settore nautico-diportistico e più in generale turistico di Latina”. Questo in sintesi il giudizio espresso dall’associazione “Noi & il Mascarello”, presieduta da Romana Nadia Roma. Non è tempo di ulteriori polemiche – il sodalizio ringrazia il Prefetto di Latina, tutti coloro che, a livello politico (opposizione e maggioranza) e istituzionale hanno contribuito ad affrontare “fattivamente” tale problematica ed a produrre proposte e soluzioni oggi accettate e perseguite dalle istituzioni locali – ma solo di precisazioni e di ulteriori impegni per soluzioni più radicali. Eccoli di seguito.

“Corre però l’obbligo, per tale Associazione, di evidenziare alcuni punti di particolare rilevanza:

  • Le soluzioni oggi perseguite dalle Istituzioni, conseguenti alla convocazione della Conferenza dei Servizi di pochi giorni or sono e successiva approvazione in bilancio di due emendamenti relativi al problema, sono esattamente le stesse che quasi due anni or sono erano state proposte dalla nostra Associazione. Appare lapalissiano che questi due anni di tempo persi in lungaggini, ostruzionismi ed inutili discussioni hanno avuto il solo risultato di spingere il settore nautico-diportistico della provincia, insieme all’intero indotto turistico, alberghiero e commerciale, ancor più a fondo in una crisi che appare, ad oggi, gravissima se non definitiva.
  • Ad oggi le soluzioni proposte dall’Amministrazione Comunale, rappresentano un piccolo e temporaneo palliativo alla vicenda, che presuppone e necessita di interventi ben più profondi e strutturati, anche di concerto con le Istituzioni regionali e sovraregionali.
  • Rimane ancora estremamente nebulosa la situazione relativa alla nuova stagione estiva ormai alle porte, che, ove non si intervenisse in maniera estremamente determinata e rapida, sarebbe la terza di totale empasse.
  • Occorre essere estremamente chiari sul fatto che questa Associazione non ritiene, quale soluzione valida, l’indicazione alla fruizione del varo del porto canale di Rio Martino, anche quando esso entrasse in funzione ed a regime, stanti le problematiche relative alle aree di manovra e sosta di auto e rimorchi, che porterebbero, nel caso, ad un sicuro intasamento di viabilità e fruibilità degli spazi su cui insistono tali strutture”.

“Fatte salve tutte le perplessità sopra menzionate – conclude Romana Nadia Roma -, l’associazione ‘Noi & il Mascarello’ prende atto dell’attuale e nuovo fattivo impegno dell’amministrazione comunale non senza però auspicare un abbattimento di tutte le tempistiche burocratiche al fine di interventi urgenti e non più rinviabili, neanche di pochi giorni, stante la nuova stagione estiva alle porte”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti