Latina, quella delega smemorata sul caso Oxer

Rosa Iovinella, segretario e direttore generale del Comune di Latina

“Con riferimento agli articoli di stampa pubblicati su Latina Corriere e Latina Editoriale in data 11.4.2019, inerenti alla Commissione Consiliare Trasparenza dell’11.4.2019 sul caso “Oxer”, si rende noto che non è vera e destituita di ogni fondamento la notizia che la Segreteria Direttrice Generale avrebbe delegato a partecipare alla Commissione l’Assessore all’Urbanistica Francesco Castaldo”. Così oggi una nota ufficiale proveniente dal Comune di Latina, a doppia firma del segretario generale dell’ente Rosa Iovinella e dell’assessore Francesco Castaldo che ci chiama in causa per l’articolo di ieri (leggi qui). Peccato che la memoria di entrambi si sia persa nell’arco di poche ore. E si insista così: “Si rappresenta che la Segretaria Direttrice Generale, convocata alla Commissione Trasparenza dell’11.4.2019, non ha potuto partecipare alla seduta per sopraggiunti impegni istituzionali, comunicati sia telefonicamente, sia con PEC, alla Presidente della Commissione Consigliera Celentano e non ha delegato alcuno a prendere parte alla riunione. Infatti, la Segretaria Direttrice Generale ha trasmesso alla Presidenza della Commissione Trasparenza una relazione sull’argomento, corredata da documenti e atti istruttori, che è stata inviata, per conoscenza, tra gli altri, anche all’Assessore Francesco Castaldo. L’Assessore Castaldo ha ritenuto di partecipare alla Commissione Trasparenza per spiegare ai Commissari la posizione dell’Assessorato sulla vicenda oggetto di discussione e inerente alla propria sfera assessorile”.

Tanto per precisare, il segretario Rosa Iovinella quando ha anticipato telefonicamente alla presidente della commissione Trasparenza di non poter partecipare alla seduta dell’11 aprile per sopraggiunti impegni (circostanza poi comunicata ufficialmente via pec) ha evidenziato con messaggio telefonico quanto segue: verrà l’assessore Castaldo a spiegare tutto.

La “delega” all’assessore Francesco Castaldo da parte della segretaria generale è agli atti della commissione, in quanto seduta registrata, ed è stata oggetto di polemiche da parte della consigliera Nicoletta Zuliani richiedente l’ordine del giorno sull’Oxer. Ieri l’assessore Castaldo, presente in commissione, non ha smentito che la sua presenza fosse dovuta a delega né ha affermato, come ha fatto oggi con la sua firma alla nota diffusa dall’ente, di aver voluto partecipare alla seduta per spiegare ai commissari la posizione dell’assessorato. Posizione che, per altro, in commissione non è arrivata in quanto, dopo la lettura della relazione di Iovinella da parte di Celentano, Castaldo si è limitato a dire che prima di affermare qualsiasi cosa avrebbe atteso il parere richiesto all’avvocatura del Comune, in merito al caso Oxer. Ma allora perché mai sarebbe giunto in commissione di sua sponte? Era a conoscenza della relazione di Iovinella e sapeva che era stato richiesto parere all’avvocatura…

Va detto che sul caso Oxer ieri in commissione non si è aggiunta alcuna novità e che oggi dal Comune ci si è preoccupati, non di fare luce sui punti rimasti bui nella vicenda del parcheggio interrato di viale Nervi, ma di ridimensionare una polemica sollevata sul ruolo del segretario generale. Polemica che ieri in aula non ha minimamente scalfito l’assessore Castaldo e che oggi all’improvviso appone la sua firma alla “singolare” smentita.  

LE VOSTRE OPINIONI

commenti