Si perdono sul promontorio del Circeo, due ragazzi di Cisterna salvati dai carabinieri forestali

Due ragazzi di Cisterna di Latina, dispersi sul promontorio del Circeo, sono stati tratti in salvo dai militari del Reparto carabinieri forestale Parchi, diretto dal maggiore Katia Ferri.

I due, di 20 e 30 anni, si era avventurati in mezzo al bosco, alle 15 di ieri, sperando di raggiungere la vetta del Picco di Circe e di fare rientro prima del sopraggiungere del buio, ma sono stati sorpresi dal maltempo e dalla non conoscenza del luogo impervio. Sicché, resisi conto che non ce l’avrebbero mai fatta, hanno lanciato l’allarme alle 20 chiamando alle centrali operative del 115 e 112.

Sul posto per le ricerche il personale forestale delle stazioni di Sabaudia e Fogliano, guidate dai luogotenenti Alessandro Rossi e Giannantonio Baratto, e una squadra dei vigili del fuoco proveniente da Terracina. A piedi e armati di torce, le sentinelle del verde, espertissime e grandi conoscitrici del promontorio, hanno guidato la spedizione sotto una pioggia battente fino al raggiungimento dei due ragazzi, quasi in prossimità del Picco, infreddoliti e spaesati. Insieme sono poi scesi a valle, lato Torre Paola. L’operazione è stata portata a termine a mezzanotte, con non poche difficoltà viste le pessime condizioni meteo, il terreno scivoloso e il buio fitto. Entrambi i ragazzi, superato lo choc non appena finita la disavventura, non hanno avuto bisogno delle cure mediche.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

1 commento

Comments are closed.