L’architetto di Latina Paolo Valente a Udine per il Roadshow Anip-Confindustria: Governo riveda nuovo codice appalti

Paolo Valente

Paolo Valente, architetto 51enne di Latina, oggi a Udine in qualità di responsabile della comunicazione e relazioni esterne dell’Anip (Associazione nazionale imprese pulizie e servizi integrati) per la tappa del “Roadshow Anip-Confindustria”. Nel corso del suo intervento si è appellato al governo giallo-verde. “A questo Governo che sta varando l’ennesima riforma del codice degli appalti, diciamo no al criterio del massimo ribasso per l’aggiudicazione delle gare dei servizi e sì alla differenziazione delle procedure tra settore edile e settore servizi”, ha detto come riporta l’Ansa.  ”Vorremmo la distinzione netta all’interno del codice – ha precisato Valente – tra l’erogazione dei servizi e le prestazioni legate alle opere edili. Aspettiamo il decreto attuativo – ha aggiunto – ma finora questa distinzione non è assolutamente contemplata”. Sul tema odierno ”Innovazione e digital transformation per il settore dei servizi integrati in Italia”, Valente ha sottolineato la necessità, per il settore, di un ”cambio di mentalità e di paradigma”. ”Il tema dell’industria 4.0 – ha detto – non è un’azioneche può essere inserita in maniera additiva in quello che è il sistema dell’erogazione dei servizi, ma impone un cambio di management e la sfida di un mutamento strutturale e culturale”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti