“Io & Alèa” in anteprima al Sottoscala9 di Latina, il cortometraggio girato al teatro D’Annunzio

Cinque mesi per la produzione di un cortometraggio tratto da tante storie vere. La commedia girata al Palazzo della Cultura di Latina sarà proiettata in anteprima domani, 4 maggio, al Sottoscala9. Io & Alèa, questo il titolo del lavoro diretto da Giulio Zappone e scritto dallo stesso regista con gli attori Lucia Timpone e Gianmarco Cestra.

Quaranta le persone coinvolte tra cast artistico e tecnico; il cortometraggio realizzato è interamente autofinanziato ed ha ricevuto il patrocinio del Comune di Latina, per la rilevanza sociale e culturale dell’iniziativa, trasformando il Teatro Gabriele D’Annunzio e il Palazzo della Cultura in perfetti set cinematografici: «Per alcuni giorni i ragazzi di Io & Alèa hanno reso gioiosi e vivi gli spazi del Palazzo della Cultura. Loro continuano a ringraziarci. Siamo noi a ringraziare loro, anche perché confermano le nostre intenzioni di aprire quegli spazi alle energie creative di questa città”, dichiara l’assessore Silvio Di Francia. Il cortometraggio si è avvalso della anche collaborazione di Amelunae, che ne ha curato la consulenza d’immagine.

“Il nostro è un cortometraggio tratto da tante storie vere, tutti possono essere quell’Io che si legge nel titolo: il lavoro è una commedia sui punti di vista, sulla bellezza delle tante altre verità, che però spesso ignoriamo. Con Io & Alèa vogliamo abbattere le categorie in cui tutti noi classifichiamo le esperienze di vita. Non c’è un lato giusto o sbagliato delle cose, ma ci sono le scelte e il coraggio di portarle avanti”, spiegano gli sceneggiatori dell’opera.

Io & Alèa conferma inoltre il sodalizio artistico tra Zappone, Timpone e Cestra, iniziato lo scorso anno con Tre ragazzi e mezzo, cortometraggio presentato sempre al Sottoscala9 in occasione del Premio Internazionale Cinematografico 2018, e vincitore per la Miglior Sceneggiatura.

Sabato 4 maggio, sarà proprio la quarta edizione del Premio organizzato dal Circolo Arci di Via Isonzo a ospitare l’anteprima della nuova prova per i tre giovani cineasti pontini, che lasceranno così decidere agli spettatori in quale delle tante realtà sentirsi protagonisti.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti