A Norma e Sermoneta Cosap alle stelle, l’Ana invita gli ambulanti a versare solo un acconto in attesa di chiarimenti

L’Associazione Nazionale Ambulanti scende in campo a tutela degli operatori dei mercati settimanali di Sermoneta e Norma che si sono visti aumentare il canone di occupazione del suolo pubblico di circa il 50% rispetto allo scorso anno. L’Ana afferma che per uno stallo medio di 45metri quadrati a Sermoneta e a Norma gli ambulanti pagano rispettivamente 797 euro e 710 euro. “Queste tariffe – attacca l’associazione – non trovano riscontro in altri Comuni della provincia di Latina. Stiamo parlano infatti di Comuni non superiori a 10.000 abitanti che lo Stato considera di Classe V^ per i quali le tariffe massime applicate in Italia sono mediamente di 300 euro annue. Basti dire che anche Comuni pontini con un numero di abitanti superiori (Latina, Cisterna, Aprilia, Formia) chiedono agli ambulanti il versamento di tariffe Tosap/Cosap di gran lunga più basse rispetto a quelle applicate da questi Comuni”.

Per queste ragioni l’Ana ha protocollato due richieste di accesso agli atti ai Comuni per ottenere copia dei Regolamenti applicativi del canone, delle delibere con le quali sono state approvate le tariffe e dei Regolamenti dei Mercati. “In attesa delle verifiche – conclude l’associazione – che saranno effettuate sulle modalità di applicazione e di calcolo dei canoni l’Ana ha invitato gli operatori ad effettuare il versamento in acconto di una sola rata”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti