Abbandono dei rifiuti, a Fondi il sistema di videosorveglianza che non lascia scampo agli incivili

Una multa da 152 euro per aver gettato a terra un cartone e buste di plastica nei pressi dell’isola ecologica anziché recarsi al centro di raccolta rifiuti. E’ accaduto a Fondi dove l’impianto di videosorveglianza ambientale posizionato nel piazzale Archimede Amleto Rotunno non ha lasciato scampo all’incivile di turno. Ieri l’uomo è stato convocato presso il comando di Polizia Locale e sanzionato.

“Continueremo a dare conto delle violazioni ambientali e delle relative sanzioni applicate a quei pochi incivili che ancora insistono nel deturpare il nostro territorio – hanno affermato il sindaco Salvatore De Meo e l’assessore all’Ambiente Roberta Muccitelli – a fronte delle migliaia di persone che correttamente conferiscono i propri rifiuti. Ci stupisce che nonostante si sia data ampia visibilità alle attività di controllo e sanzionamento ci siano ancora individui che pensano di farla franca con i loro comportamenti scorretti. Ricordiamo che tali comportamenti sono documentati sia dai diversi dispositivi di acquisizione immagini, che sono funzionanti anche di notte tramite la visione a raggi infrarossi, che dai quotidiani controlli sul territorio da parte degli Agenti PL, degli Ispettori Ambientali e del personale del soggetto gestore De Vizia SpA”.

Contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti l’amministrazione comunale di Fondi ha lanciato una campagna di affissione e social “Incivili” con immagini degli scempi e dei luoghi destinati al degrado per conferimenti scellerati: “L’obiettivo è richiamare l’attenzione di chi le guarda e sensibilizzare al rispetto delle regole – ha fatto sapere il sindaco e il suo delegato all’Ambiente  – con l’auspicio che la rappresentazione di questa sgradevole realtà faccia scattare la voglia di rispettare se stessi, il proprio ambiente e le altre persone e di comprendere la necessità di cambiare radicalmente i propri comportamenti”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti