Aprilia, entra a scuola e lancia molotov. Fermato al Rosselli un ragazzo di 14 anni

Un ragazzo di 14 anni entra a scuola e lancia molotov. E’ successo questa mattina all’istituto Rosselli di Aprilia. Fortunatamente l’episodio non ha comportato il ferimento di studenti, insegnanti e personale Ata. Limitati i danni per principio di incendio alla struttura di via Carroceto. Il giovane è stato fermato dai carabinieri del Nucleo radiomobile del reparto territoriale di Aprilia.

Il minorenne, frequentante l’istituto Rosselli, è entrato a scuola intorno alle 8.20 portando con se due zaini contenenti otto bottiglie molotov, con liquido infiammabile e materiale metallico. Ne ha fatte esplodere tre, proprio mentre gli altri studenti iniziavano ad entrare nel plesso scolastico per il suono della campanella di inizio lezioni. In quel momento c’è già anche qualche insegnate. Alla prima esplosione sono scappati tutti. Subito dopo sono arrivati i carabinieri che hanno fermato il ragazzo.

Sul caso è stata informata la Procura competente, quella presso il Tribunale per i minorenni. In base alle prime testimonianze, offerte dai coetanei dell’istituto, il ragazzo sarebbe stato vittima di episodi di bullismo, o comunque deriso in più occasioni. I carabinieri stanno verificando se ciò corrisponda al vero.

L’episodio di questa mattina ha profondamente scosso ragazzi, genitori e corpo docente. Sul posto, questa mattina, si è recato anche l’assessore alla pubblica istruzione del Comune di Aprilia.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti