Aprilia, scoperto dal cane poliziotto ingoia dieci ovuli di cocaina: arrestato

Trovato in possesso di hashish e marijuana, ingoia dieci ovuli di cocaina per evitare l’arresto, ma finisce spedito nella casa circondariale di Latina. Non prima però di aver espulso il “boccone stupefacente” presso l’ospedale di Aprilia.

Nei guai è finito C.M., 26enne nato a Velletri e residente ad Aprilia, già sospettato di attività di spaccio ma risultato “pulito” ogni qual volta fermato dalla Polizia. Ma ieri gli è andata male.

L’operazione antidroga del commissariato di pubblica sicurezza di Cisterna è stata brillantemente condotta grazie al cane poliziotto Enduro, proveniente da Nettuno, che dopo aver fiutato tracce di stupefacente sullo zaino del giovane fermato su strada ha consentito agli agenti di recuperare e porre sotto sequestro 30 grammi di hashish e altrettanti di marijuana, ma soprattutto cinquanta mila euro in contanti.

Nel mentre era in corso la perquisizione domiciliare, Enduro ha puntato dritto alle parti intime del ragazzo fermato e lui, con un movimento istantaneo ma estremamente pericoloso, ha recuperato il “pacco” ingoiandolo. Nonostante l’azione sia stata fulminea, il gesto non è sfuggito agli agenti presenti che lo hanno spedito in ospedale. Da lì è stato poi traferito nel carcere d Latina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti