Boxe Latina, le scuse di Turrin alla Federazione sull’episodio Spinelli

Il presidente delle Boxe Latina, Mirco Turrin, si scusa con la Federazione dopo l’episodio di domenica al Palasantoro, che ha coinvolto il pugile Mattia Spinelli.

“Ancora una volta ci scusiamo con la Federazione Pugilistica Italiana, il pugile Salvatore Di Stefano e il suo staff. Subito dopo l’episodio siamo andati a scusarci insieme a Mattia. Quanto accaduto non appartiene alla Boxe Latina, che poggia l’attività sulla disciplina, il rispetto e il valore supremo della sportività. Dentro e fuori dal ring. Mattia, che è un ragazzo di 16 anni, avrà modo e tempo di pensare al suo futuro da pugile. Stiamo valutando un provvedimento disciplinare – precisa Turrin – È un prodotto del nostro vivaio e anni di lavoro e sacrifici non vengono cancellati da un singolo episodio, estraneo alla nostra storia. Da 65 anni la Boxe Latina non è questa. Assolutamente”. Anche il ragazzo ha postato le proprie scuse sul profilo social.

Per resoconto prettamente pugilistico, Mattia Spinelli (54 kg) in semifinale ha superato ai punti il campano Cuomo Francesconello della Boxe Vesuviana e in finale è stato sconfitto sempre ai punti dal siciliano Salvatore Di Stefano della Pugilistica Carini. Una medaglia d’argento dopo i due ori conquistati nei precedenti titoli italiani giovanili. Nella stessa competizione, è arrivata la medaglia di bronzo per Loris Manolito Leone (57 kg), uscito in semifinale ai punti dopo il match con Fabrizio Gabriele delle Fiamme Oro.

I campionati italiani giovanili agonisti chiudono l’anno agonistico 2020 della Boxe Latina, che pandemia a parte, si è confermato comunque assai lusinghiero per risultati raggiunti ed eventi organizzati. Dai secondi posti nazionali per attività giovanile ed amatoriale, attributi a febbraio in base ai meriti conseguiti l’anno precedente, all’organizzazione eccellente a settembre, al Palaboxe “Città di Latina” di via Aspromonte, della fase regionale dei campionati Schoolboys – Junior – Youth. Evento molto apprezzato dalla Federazione Pugilistica Italiana e dalle società degli oltre cento pugili presenti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCoronavirus, 167 nuovi casi positivi. Nessun decesso e nessun guarito
Articolo successivoAddobbi di Natale e giocattoli non sicuri, scatta il sequestro del Nas
Francesca Milani
Laureata in psicologia dello sviluppo e dell'educazione, con un master in organizzazione e sviluppo del capitale umano in ambito internazionale, da anni si occupa di comunicazione. Nel 2014 è referente di progetto presso l'ufficio stampa del Comune di Latina. Dal 2015 cura la promozione sportiva, manifestazioni, organizzazione eventi e ufficio stampa. Adora scrivere, specializzata nella gestione delle piattaforme digitali e social, sviluppa la sua creatività anche in ambito grafico.