Compro oro abusivo a Cisterna, scatta il divieto di esercizio

Divieto di esercizio per un Compro Oro di Cisterna di Latina, recentemente visitato dagli agenti del locale commissariato di Polizia. A seguito degli accertamenti svolti, infatti, il Questore di Latina Rosaria Amato ha ordinato ad un imprenditore la chiusura del negozio all’interno del quale svolgeva abusivamente attività di commercio preziosi e compro oro.

L’esercente, artigiano orafo, non era risultato in possesso della licenza del Questore per il commercio dei preziosi e dell’iscrizione all’Organismo degli Agenti e dei Mediatori, l’organismo di vigilanza sui mediatori ed agenti finanziari. In aggiunta alle conseguenze penali e amministrativi previste, è stato immediatamente adottato l’ordine inibitorio del Questore che si è avvalso dei poteri conferitogli dal Testo Unico delle leggi di pubblica sicurezza.

Negli ultimi mesi – fanno sapere dalla Questura – sono stati quattro i provvedimenti di sospensione o inibizione di attività commerciali  per motivi di ordine e sicurezza pubblica adottati nel territorio di Cisterna: “Il consiglio  della Polizia di Stato,  per chiunque dovesse rivolgersi ad un Compro oro, è di verificare l’esposizione della licenza del Questore e dell’iscrizione al registro dell’Oam nonché, sulla bilancia, del bollino indicante l’anno di scadenza della revisione obbligatoria”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti