Comune di Latina, assegnati i budget per indennità posizioni organizzative

Il vice sindaco di Latina Paola Briganti

Assegnati i budget ai servizi del Comune di Latina per le indennità delle posizioni organizzative, ovvero di quei dipendenti che ricoprono ruoli di coordinamento e responsabilità dopo i dirigenti. Sono 35 le posizioni organizzative individuate all’interno dell’ente, tre quotate a 10mila euro, 11 a 7mila e 21 a 5mila, importi lordi annui che vanno ad incrementare la retribuzione già spettante.

“Si tratta di un altro passo in avanti nel percorso di valorizzazione del personale – dichiara l’Assessore al Personale e vice sindaco Maria Paola Briganti – mantenendo l’impegno che avevamo assunto in tal senso, attribuendo responsabilità e riconoscendo meriti. In linea con quanto già realizzato con il Regolamento degli Incentivi per Rup e collaboratori, del Progetto ex art. 208 CdS per la Polizia Municipale e, in generale, di tutta l’attività di valutazione della performmance del risultato effettivamente raggiunto sugli obiettivi assegnati attraverso il Peg”.

La ripartizione avviene a seguito delle delibere di Giunta 365 e 372 del 2018 che hanno, rispettivamente, adottato il Regolamento e i Criteri di individuazione e graduazione delle Posizioni Organizzative, stabilendo le fasce di retribuzione aggiuntiva all’interno del minimo e massimo stabiliti dal CCNL rinnovato nel 2018, in ragione della complessità del ruolo e, comunque, entro il massimale riservato per legge al nostro Comune (250mila euro al lordo della Percentuale del 15% destinata a remunerare la performance).

“Così, dopo gli interventi di pesatura dei Servizi e l’attribuzione delle indennità di posizione ai relativi Dirigenti, anche per i ruoli di responsabilità delle Uoc – comunica l’amministrazione comunale – è stata superata la politica dell’appiattimento verso il basso. Finora tutte, indistintamente, le P.O. erano state quotate al minimo dei 5mila euro, lasciando inutilizzata una parte del plafond disponibile (circa 20mila euro) e, soprattutto, definendo soltanto i criteri di individuazione ma non di pesatura e senza Regolamento. I funzionari che ricopriranno l’incarico saranno individuati a seguito di procedura selettiva da parte dei rispettivi Dirigenti dei Servizi che valuteranno i candidati mettendo in relazione le competenze possedute con le reali esigenze del Servizio”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti