Coronavirus, oggi altri 27 positivi. Latina, Aprilia e Cisterna sorvegliate speciali

Il Dg della Asl di Latina, Giorgio Casati

Oggi ci sono 27 nuovi positivi, per oltre la metà si trovano a Latina (10) e ad Aprilia che sono attualmente le due aree maggiormente interessate da contagi.

“Si tratta di situazioni di rientro da Tunisia e Spagna, soprattutto – ha spiegato il dottor Giorgio Casati, direttore generale della Asl nella conferenza stampa di oggi – Inoltre ci sono anche dei link già noti, come quello del matrimonio celebrato a Roma al quale hanno partecipato dei pontini”. Le altre aree interessate dai casi positivi sono Sezze (2), Sabaudia (3), Santi Cosma e Damiano (3), Cisterna di Latina (1), Aprilia (1), Itri (2). I restanti dati saranno resi noti nel bollettino quotidiano della Asl.

“La situazione del sud al centro ittico a Formia – ha continuato Casati – non è ancora risolta perché di base sono almeno due settimane per contagio e poi a seguire; i dati del drive in comunque non presentato ulteriori positivi, quindi ci troviamo in una situazione più tranquilla ma sempre attenzionata, e lo stesso vale anche per Roccagorga.

Ad oggi – ha spiegato ancora Casati – le aree più importanti per i contagi sono Aprilia e Cisterna in relazione al rapporto positivi-abitanti; Latina ha un rapporto con la popolazione minore. Altro aspetto è che non c’è un caso-guida a Cisterna e Aprilia, ma situazioni di positività con focolai diversi e non necessariamente linkati”.

La provincia di Latina viaggia sui 20-30 casi al giorno, quindi circa 150 a settimana. Per fortuna quasi tutti gestiti a domicilio, ma comunque restano un elemento di preoccupazione perché significa che il virus continua a circolare.

I dati di Aprilia non sono confortanti: sono state evidenziate numerose positività al tampone rapido.

“Sapevamo che ci sarebbe stata la seconda ondata, anche per via del turismo che caratterizza la provincia di Latina e non solo per i rientri: eravamo preparati” – ha detto Casati.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSeconda amichevole stagionale per la Benacquista
Articolo successivoDoganella, incidente stradale in via Gialla: muore il conducente dell’auto
Stefania Belmonte
"La smetta di frequentare il passato, cerchi di frequentare il futuro" (A. Tabucchi, "Sostiene Pereira", 1994). Ho amato il lavoro di giornalista anche grazie a questo libro. Guardare avanti sempre, con ottimismo e fiducia, credo sia la ricetta giusta. Amo la libertà di pensiero, costruttiva, priva di luoghi comuni. Da una vita sulla carta stampata e sul web, con qualche passaggio in radio, scrivo di cronaca e di politica. Laureata in Scienze della Comunicazione. Giornalista pubblicista dal 2008.