Doppia tragedia sull’Appia: in bici contro un tir a Fondi e schianto con la moto a Pontinia: morti ciclista e centauro

motociclista

Cinque morti in cinque giorni sulle strade pontine, una statistica che fa paura quella di questa settima conclusa con il pesante bilancio di oggi: due morti sull’Appia.

Il primo incidente si è verificato questa mattina a Fondi, poco dopo le 9. Il sinistro avvenuto sull’Appia ha visto coinvolti una bicicletta e un tir. Per l’uomo in sella alla bici non c’è stato nulla da fare. La vittima, un 54enne albanese residente in zona, è deceduto al suo arrivo all’ospedale Goretti di Latina dove era stato trasportato con un’eliambulanza del 118.

La seconda tragedia della giornata ha avuto luogo, sempre sull’Appia, all’altezza dell’incrocio con la Migliara 53, al confine tra i territori di Priverno, Pontinia e Sabaudia. Il sinistro, avvenuto nel pomeriggio, ha riguardato una motocicletta e un’autovettura: morto sul colpo un centauro di 27 anni, Lorenzo Battistini di Artena, gravissima la ragazza che viaggiava con lui, trasportata al San Camillo di Roma con l’eliambulanza.

Temporaneamente chiusa al traffico, all’altezza del km 87,800, l’Appia. La circolazione è stata deviata sulle Migliare 52 e 53. Sul posto oltre agli operatori dei servizi di soccorso anche il personale dell’Anas e le forze dell’ordine per la gestione della viabilità e per il ripristino della circolazione in piena sicurezza.

La scia di sangue sulle strade della provincia di Latina è iniziata mercoledì mattina quando sulla Migliara 47, all’altezza di via del Murillo, tra Sezze e Pontinia, hanno perso la vita un 33enne e un 54enne, entrambi residenti a Sonnino. Venerdì intorno alle 13,30, sull’Appia, nel territorio di Cisterna di Latina è deceduto un 30enne del luogo. Oggi sue morti sulla stessa strada a chilometri di distanza.

Ieri mattina si è tenuta una riunione indetta dal sindaco di Cisterna di Latina Mauro Carturan sulla sicurezza stradale. Hanno risposto all’appello urgente del primo cittadino, il comandante della stazione dei Carabinieri di Cisterna, Giovanni Santoro, e il comandante della Polizia locale di Cisterna Raoul De Michelis. Presenti anche i tecnici del Comune.

Dall’incontro è emersa la necessità di interventi tecnico-strutturali sulla strada da richiedere all’ente proprietario, l’Anas Spa, quali rotatorie e l’istallazione di guard rail. Per dissuadere gli automobilisti da una guida pericolosa, si è invece proposta l’istallazione di un sistema di controllo della velocità media. Inoltre, il Sindaco ha chiesto al Prefetto di Latina la convocazione di un tavolo tecnico per risolvere la questione, con la partecipazione della Polizia Stradale e dell’Anas Spa.

“Di fronte all’ennesima tragedia successa a un giovane di Cisterna – ha spiegato Mauro Carturan – ho chiesto alle istituzioni del nostro territorio di unirsi a noi nella richiesta all’Anas di interventi rapidi ed efficaci sul quel tratto di via Appia. Il Prefetto si è reso disponibile a convocare a breve un tavolo tecnico con Polizia Stradale e la stessa Anas. Per questo lo ringrazio, così come sono grato alle altre istituzioni che stanno ascoltando la nostra richiesta di aiuto. Certo è che non si può tollerare oltre questa situazione quindi, come ho già detto, sono pronto anche a prendere decisione drastiche per interrompere la scia di sangue su quella strada”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti