La Top volley Cisterna riceve il premio Fair play 2019 da Panathlon Club

premio Fair-Play 2019

Il presidente della Top volley Cisterna, Gianrio Falivene, ha ricevuto il premio Fair-Play 2019 da parte del presidente del Panathlon Distretto Italia Giorgio Costa, del governatore Lazio Massimo Zichi e del presidente del Panathlon Umberto Martone, nel corso della cerimonia che s’è tenuta ieri a Borgo Carso. La società pontina è stata riconosciuta come la più onesta di tutta la passata stagione di Superlega nella speciale classifica dei cartellini verdi: con l’introduzione del video-check la Lega pallavolo serie A ha voluto incentivare il comportamento di auto-accusa in caso di tocco a muro, in quest’ottica il giocatore reo confesso, oltre a dimostrare eleganza, aiuta anche gli arbitri facendo risparmiare il tempo del controllo video.

“Siamo molto felici di aver ricevuto questo premio – ha dichiarato il presidente Gianrio Falivene – perché nel primo anno di Cartellino Verde siamo stati premiati come la squadra fair-play da parte della Lega Pallavolo serie A ed è una delle tante cose positive che vengono fatte dal nostro Club perché non dobbiamo dimenticare #Accendiamoilrispetto nelle scuole insieme ad AbbVie”.

La Top ha deciso di devolvere all’associazione Lucky friends, che si occupa di avviamento allo sport dei ragazzi con disabilità, il premio in denaro previsto per questa speciale classifica. Oltre a questo, si aggiunge il progetto con gli studenti #accendiamoilrispetto in collaborazione con AbbVie, l’azienda biofarmaceutica Aprilia che con i suoi esperti accompagna i campioni della squadra nelle scuole a parlare di bullismo, cyberbullismo, uso consapevole dell’energia e rispetto delle regole a 360°, questo con il patrocinio della Polizia di Stato e del Comune di Latina.

“Per noi è motivo di grande orgoglio ricevere questo attestato – ha dichiarato il capitano della squadra Daniele Sottile – perché facciamo molto per cercare di dare un buon esempio, certo a volte l’agonismo prende anche a noi, ma sempre in un’ottica di rispetto delle regole e degli avversari, alcune volte non è semplice ma è importante cercare di aiutare anche gli arbitri”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti