Latina, con Csc vendite record di biglietti. Il vecchio gestore smentisce il dato

    Riceviamo e pubblichiamo una nota di Atral Scrl, precedente gestore del servizio di trasporto locale di Latina, in merito ai dati diffusi ieri dal Comune sul nuovo servizio ed in particolare sulla vendita record dei biglietti venduti a bordo dei nuovi pullman.

    “Ci riferiamo agli articoli di stampa – si legge – comparsi in questi giorni  sui quotidiani locali in cui viene dato ampio risalto al fatto che in un mese e mezzo di  nuova gestione del Servizio di Trasporto Pubblico Locale  si sono venduti 18.000 titoli di viaggio con ampia soddisfazione dell’Amministrazione Comunale che ha reso noto i dati durante una riunione in Commissione Trasporti   ponendo  evidenza sul fatto  che tale numero eguaglia i titoli di viaggio venduti in un anno dal precedente Gestore.

    Peccato che i dati a consuntivo della precedente gestione ATRAL anno 2017  sono completamente diversi, come risulta dalle rendicontazioni in possesso dell’Amministrazione Comunale di Latina.

    Sul punto ci teniamo a precisare quindi quanto segue:

    nell’ultimo anno ATRAL ha venduto oltre n° 420.000 biglietti (e non 18.000!!!) con una media di  35.000 biglietti/mese;

    Nel periodo  01.07.2017 – 15/08/2017 (stesso periodo della Nuova Gestione CSCATRAL ha venduto 50.000  biglietti vale a dire il TRIPLO in più rispetto all’attuale e tanto “elogiata” Nuova Gestione.

    Quanto all’accesso degli utenti dalla porta anteriore ci teniamo a precisare che tali modalità sono state introdotte da ATRAL sin dall’inizio della sua gestione, così come il controllo dei titoli di viaggio da parte del personale conducente. Nessuna innovazione dunque da parte del nuovo Gestore!!!!

    Rileviamo inoltre che, ancora una volta, nessuna menzione è stata fatta dall’Amministrazione Comunale al grave problema dei licenziamenti che riguardano il personale non assunto dal Nuovo Gestore che preferirà fare nuove assunzioni per avvalersi delle agevolazioni fiscali, scaricando il problema su ATRAL e sui lavoratori licenziati”.

    firmato

    ATRAL Scrl