Latina, evaso per il vizio delle sigarette: ora finisce in carcere

800 litri
Il carcere di Latina

Con il vizio del fumo e dell’evasione. Il 35enne di Latina, evaso la scorsa settimana dai domiciliari adducendo come motivazione quella di essere andato a comprare le sigarette, è finito in carcere per reiterazione del reato. Non era la prima volta che si dava alla libera uscita. Oggi la Squadra Volante lo ha accompagnato nella casa circondariale del capoluogo pontino, come disposto al termine della direttissima.