Latina, musica classica al sapore di mare per salutare la “Notte della Luna”

Stregati dalla Luna, anzi dal sorgere del Sole. Ultimo evento all’alba della “Notte della Luna” di Latina in riva al mare ad ascoltare una viola e un violino.

Questa mattina alle 5.30 c’è chi non è mancato all’ultimo appuntamento organizzato dall’assessorato alla Cultura per celebrare il cinquantesimo anniversario del primo allunaggio. L’ultimo appuntamento di una carrellata di eventi che ha tenuto sveglia la città, o il primo della giornata di oggi. Forse il primo di chi ha preferito il sonno e svegliarsi di buon mattino per il concerto “La Musica e la Meditazione in Movimento” di Luogo Arte Accademia Musicale. Forse l’ultimo per vivere fino il fondo, a Capo Portiere, il sapore di una notte magica, spaziale, come la straordinaria missione di Apollo 11.

Due artiste, Cecilia Iacomini e Flavia Di Tomasso, spalle al promontorio del Circeo e davanti una piccola platea su un letto di asciugamani e stuoie per isolarsi dalla sabbia umida. Uno spettacolo d’eccezione, fuori dalla mischia, con un repertorio d’élite: Mozart, Handel e Haydn.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti