Non paga al ristorante, il 28enne picchiato ottiene gli obblighi di firma

furti in villa

Domenica a pranzo al ristorante, ma non paga il conto e prende la borsa di una donna prima di scappare. Un gruppo di persone lo raggiunge. Il 28enne poi arrestato ha raccontato di essere stato malmenato ed effettivamente ha un sopracciglio rotto. A fermare chi si era accanito contro di lui è stato un agente di polizia penitenziaria in borghese, che si è qualificato bloccando tutti.

All’uomo è stata contestata la rapina impropria. Questa mattina si è svolta la direttissima e l’avvocato Giovanni Codastefano ha ottenuto per il suo assistito l’obbligo di firma. Durante il processo cercherà di far riqualificare il reato.