Piana delle Orme, riaperto il padiglione dello Sbarco di Anzio

Restaurato e rinnovato, è stato riaperto al museo storico di Piana delle Orme il padiglione dello Sbarco di Anzio. Programmato un week end speciale per un ingresso irrinunciabile.

L’esposizione è dedicata all’evento della seconda guerra mondiale. Dal 1997, anno di fondazione della struttura di Borgo Faiti, rappresenta il fiore all’occhiello dell’intero museo, che nel complesso racconta la storia del Novecento, mettendo in luce oltre all’aspetto militare anche la nascita della civiltà pontina, passando per le grandi opere di bonifica della palude.

Un punto di forza che, grazie alle nuove scenografie, realizzate da esperti professionisti del settore, arricchite di reperti storici, tra mezzi meccanici, attrezzature ed immagini documentali, sarà ancora più suggestivo, regalando ai visitatori nuove emozioni e spunti di riflessione, in un viaggio in dietro nel tempo, che solo Piana delle Orme, da 22 anni è in grado di offrire.

“Un motivo in più quindi – afferma la direzione del museo -, per scegliere di scoprire o di tornare a visitare il museo di Piana delle Orme, dove le sorprese non finiscono mai e si lavora costantemente per allestire nuove aree tematiche, pensate per chi quest’epoca l’ha vissuta e la vive, ma anche per i più piccoli perché possano comprenderla al meglio. Inoltre, la struttura ha programmato per l’ultimo fine settimana di ottobre, sabato 26 e domenica 27, un ingresso speciale al costo di 6 euro, invece di 13. Non mancate! Vi aspettiamo numerosi in via Migliara 43,5 – Borgo Faiti – Latina”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti