Report a Latina per il processo a Maietta: negato all’operatore l’accesso in aula

    Report a Latina per il processo a Maietta. C’erano le telecamere della trasmissione di Rai3 questa mattina, davanti al tribunale di piazza Bruno Buozzi, per l’udienza del processo Arpalo che vede sul banco degli imputati l’ex deputato di Fratelli d’Italia e poi Paola Cavicchi, il figlio Colletti, Palombi, Fanciulli e Neroni.

    Giornalista e operatore non hanno ricevuto però l’autorizzazione per le riprese in aula. Per la riservatezza degli imputati ha spiegato il presidente del collegio penale e per le misure anti Covid, è stata invece la motivazione del pubblico ministero.

    Sono rimasti all’esterno ad attendere la fine dell’udienza e hanno potuto così avere qualche immagine degli imputati, giudici e del collegio difensivo composto dagli avvocati Leone Zeppieri, Gaetano Marino, Leonardo Palombi, Domenico Oropallo, Francesco Vasaturo, Francesca Roccato, Diddi e Tognozzi.

    Immagini che serviranno evidentemente per un servizio della trasmissione non si sa bene se su questo processo in particolare, o più probabilmente per un’inchiesta più ampia. Non ci resta che attendere.

    Intanto il processo va avanti e oggi è stato sentito ancora il capitano della Guardia di finanza Andrea Petricca che ha continuato a delineare i collegamenti degli imputati con le varie società. L’udienza è stata quindi rinviata al prossimo 17 novembre ed ne è stata fissata un’altra per il 15 dicembre.

    L’operazione Arpalo dell’aprile 2018 portò alla luce una presunta associazione per delinquere messa su allo scopo di commettere reati tributari, societari, di bancarotta, riciclaggio, trasferimento fraudolento di beni e corruzione.