Roccagorga, due denunce tra cessione di metadone, minacce e usura

Una veduta del centro storico di Roccagorga

Una storia di usura all’ombra della tossicodipendenza è emersa a Roccagorga a seguito di un’attività investigativa svolta dai carabinieri che ha portato al deferimento di due persone. Nei guai sono finiti un 48enne del luogo e un 46enne di Sezze. Il primo dovrà rispondere di cessione di sostanze stupefacenti: due flaconi di metadone ceduti gratuitamente al setino. Il secondo di minacce ed usura per aver prestato al 48enne di Roccagorga una piccola somma di denaro per poi chiedere, con minacce, la restituzione con l’applicazione di tassi usurai.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti